13 Aprile 2021

Sanofi investe 400 milioni di euro in un nuovo progetto a Singapore

Sanofi

La costruzione di una fabbrica di vaccini, la terza messa in cantiere dal gruppo farmaceutico francese in un anno, comincerà quest’estate e sarà operativa nel 2026. La sua specificità sarà produrre tre o quattro vaccini alla volta, mentre i siti attuali di Sanofi si concentrano, ciascun sito, sulla fabbricazione di un solo prodotto.

Il gigante farmaceutico francese, va ad investire 400 milioni di euro per costruire nei prossimi anni, una fabbrica per vaccini a Singapore, destinata ad alimentare il mercato asiatico, implementando la capacità di produzione di Sanofi in Europa ed in America del Nord.

Sanofi investirà 400 milioni di euro in 5 anni, per la creazione di un sito di produzione di vaccini, unico nel suo genere, a Singapore”, ha dichiarato il gruppo in un comunicato senza ulteriori precisazioni sul tipo di vaccino che sarà prodotto.

La fabbrica, di cui la costruzione dovrebbe partire quest’estate, sarà operativa nel 2026, ed avrà la specificità di produrre tre o quattro vaccini alla volta, mentre i siti attuali di Sanofi, si concentrano ciascuno su un solo prodotto.

La fabbrica disporrà inoltre della flessibilità necessaria per poter sfruttare le molteplici piattaforme tecnologiche di produzione di vaccini facendo appello alle differenti categorie di cellule”, ha precisato Sanofi.

Terzo progetto di fabbrica di vaccini in un anno

Questa modularità e questa flessibilità permetteranno “di dare la priorità” alla produzione di un vaccino nello specifico in termini più rapidi, in funzione della posta in gioco in materia di sanità pubblica”, ha dettagliato Sanofi.

Si tratta del terzo progetto di fabbrica a vaccini annunciato dal gruppo da un anno dopo un investimento in Francia, l’anno scorso, oltre ad una fabbrica in Canada, annunciata due settimane fa.

Questi investimenti intervengono nel momento in cui il gruppo si è fatto superare, da molti concorrenti, come Pfizer ed AstraZeneca, nella corsa dei vaccini anti-Covid. Il gruppo farmaceutico ha due progetti in corso, che non termineranno in un lancio prima della fine dell’anno, non prima.

Per completezza, va annoverato come Sanofi faccia oggetto di critiche da parte dei suoi sindacati per aver ingaggiato delle politiche di soppressione di posti nella ricerca; ma il gruppo, in risposta, ha sempre sottolineato che esse non riguardavano i vaccini.

Giovanni D'Avanzo

Giovanni D'Avanzo -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

open page accessibility options
display page in hight contrast
Contrasto elevato
display page with big text
Ingrandisci testi
display page in grey scale color
Scala di grigio
display page in inverted colors
Colori invertiti
display page in low brightness
Bassa luminosità
display page without images
Nascondi le immagini
reset page accessibility options
Reset
closed page accessibility options
Chiudi