19 Aprile 2021

Credit Agricole rialza il prezzo della propria OPA su Creval

Crédit Agricole

Il gruppo Credit Agricole ha annunciato in data 14 aprile 2021, aver rialzato il prezzo della sua Offerta pubblica d’acquisto (OPA), tesa ad acquisire l’integralità dei titoli della banca italiana Credito Valtellinese (Creval), da 10,50€ a 12,20€, per azione. Nel caso in cui la soglia d’adesione superasse il 90%, il prezzo offerto passerebbe a 12,50€ per azione, ha precisato la filiale italiana di Credit Agricole, in un comunicato.

Il Consiglio d’amministrazione della banca italiana Credito Valtellinese (Creval), aveva ritenuto fine marzo, insufficiente, il prezzo di 10,50€ per azione, proposto da Credit Agricole. Una fusione tra Creval e la filiale italiana di Credit Agricole potrebbe certo “generare dei benefici”, ma il prezzo proposto “non è appropriato dal punto di vista finanziario”, aveva stimato Credito Valtellinese.

L’offerta aperta il 30 marzo ed in vigore fino al 21 aprile, era stata annunciata da Credit Agricole in novembre, per un prezzo totale stimato in quel tempo a 737 milioni di euro. In caso di accettazione di più del 90% della nuova offerta sottoposta mercoledì, questo prezzo passerà ad un ammontare massimo di 855 milioni di euro, ha precisato Credit Agricole. L’annuncio di questa OPA aveva provocato una progressione continua del titolo di Creval presso la Borsa di Milano, dove ha chiuso mercoledì scorso a +0,24%, a 12,34€. L’OPA mira a costituire il settimo gruppo bancario in Italia, per numero di clienti ed attivi. In caso di riuscita dell’offerta, la nuova struttura dovrebbe contare su 1.200 agenzie, e 2,8 milioni di clienti, con una porzione di mercato nazionale pari al 5%. Credit Agricole e Creval hanno già stretto un partenariato in Italia, come noto, nel settore dell’assicurazioni, ramo vita. Le sinergie derivanti da fusione, sono state stimate nei termini di almeno 86 milioni di euro all’anno. L’Italia, che contribuisce al 15% del risultato netto di Credit Agricole, rappresenta ad oggi, il secondo mercato del gruppo. Non ci resta che attendere per vedere se questa nuova realtà finanziaria verrà alla luce.

Giovanni D'Avanzo

Giovanni D'Avanzo -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

open page accessibility options
display page in hight contrast
Contrasto elevato
display page with big text
Ingrandisci testi
display page in grey scale color
Scala di grigio
display page in inverted colors
Colori invertiti
display page in low brightness
Bassa luminosità
display page without images
Nascondi le immagini
reset page accessibility options
Reset
closed page accessibility options
Chiudi