Parigi, si sa, è una delle capitali europee dell’innovazione architettonica. Dopo la Tour Eiffel e il Centre Pompidou, si tenta ancora una volta di riscrivere i parametri classici dell’architettura con un nuovo auditorium chiamato “La Philarmonie”, che aprirà al pubblico oggi, mercoledì 14 gennaio. La struttura – situata nel parco de La Villette, a nord ovest di Parigi (19e arrondissement) – è una costruzione ultramoderna pensata e progettata dal grande artista francese Jean Nouvel e costata oltre 386 milioni di euro.

Il progetto è stato finanziato, per circa il 45% dal Ministero della Cultura e della Comunicazione, per un altro 45% dalla città di Parigi, e per il resto dalla Regione dell’Ile-de-France.

Esternamente, l’auditorium si presenta come una sovrapposizione di piani inclinati, una specie di “collina di alluminio”. Lo stesso Nouvel l’ha definita così: “Un’architettura dai riflessi ponderati, creata da un calmo rilievo, materializzata da pannelli di alluminio che disegnano un grafismo esheriano.”

L’edificio è alto 36 metri e si sviluppa su due livelli dove sono presenti: una sala prove, una biblioteca, una sala conferenze e una sala per esposizioni, oltre a vari negozi.

Nella sala principale possono essere ospitati fino a 2400 spettatori. A circondare il palco, balconi curvi studiati appositamente per rendere l’ascolto e la visione del concerto più perfetta possibile. In occasione dell’inaugurazione, un concerto di gala al quale sarà presente anche il presidente della Repubblica François Hollande.

Chiara Casamenti

Nessun Commento

Lascia un commento